Ubuntu:Gutsy it

From

Jump to: navigation, search

Guida Non Ufficiale a Ubuntu 7.10 (Gutsy Gibbon)

Ubuntu Gutsy Gibbon, è il successore di Feisty Fawn è stata rilasciata il 18 Ottobre 2007. e questa guida rimane in continuo aggiornamento. Il tuo aiuto per testare e perfezionare questa guida e fondamentale.

Questa guida è stata scritta da Chua Wen Kiat (Kuala Lumpur, Malaysia). La versione originale è ora mantenuta da Linux Center dell'Università di Latvia, e da chiunque voglia contribuire. La versione italiana è mantenuta da Ufic e da chiunque altro voglia contribuire.

Importante per chi voglia partecipare: nella versione italiana effettuate soltanto traduzioni. Le modifiche vere e proprie alla guida vanno effettuate nella versione in inglese.

Questa guida può essere discussa sul forum ufficiale UbuntuGuide.org Forum su ubuntuforums.org.

Per editare queste pagine devi registrarti

I Visitatori sono tenuti a visitare la pagina Alternatives prima!

Se avete suggerimenti per nuovi argomenti potete parlarne su Talk page

MikrobartOrvilsQuashJiyuu0CargoGabemorrBytecopekrampoSimosStubbyeljacoshaiThunderMHasileadammichaelroachBelisarivsCheatorHankTamalKaotikssoniahKutanMehdirichuxShadymanHavarillfr0zen_penguinLouisShadymanshanlot751EtienneRabid9797Mantas Smelevičiusperspectoffphloseadogsmalugo2debugPakosRedBassCyberAngelCogeeldineroycorreAlgimantasBucinskasUficAntidrugueVahidLouis KingRsinghBorut-TCinglallsTownrayANtuMaLaMpete alleboneGreenstarThe TurkRonBCompotatojoMbrasigma80EnlightenedswineKarthikeyanemorrp1Th0rv4ldjspanglerSevoirForainand other friends of our community edit


Contents


Prefazione

Approposito di Gutsy

  • Il 18 Ottobre 2007 è stata rilasciata Ubuntu 7.10.
  • Il nome in codice che le è stata data è Gutsy Gibbon ed è il successore di Ubuntu 7.04 Feisty Fawn
  • Gutsy sarà supportata per 18 mesi sia per la versioni desktop che per quella server.
  • Gli utenti che hanno bisogno di un periodo di aggiornamenti più lungo possono continuare ad usare Ubuntu 6.06 LTS, con aggiornamenti per la sicurezza fino al 2011, piuttosto che fare l'aggiornamento o installare la versione 7.10.

Come scoprire la versione che state usando

  • In Gutsy andate in Sistema -> Amministrazione -> Monitor di sistema -> Tab Sistema

o in tutte le versioni e derivate di Ubuntu usate questo comando:

lsb_release -a

Nuove versioni di Ubuntu

  • Ubuntu ha un ciclo di rilascio semestrale
  • le nuove release avvengono in Aprile ed in Ottobre
  • il prossimo rilascio è programmato per il 24 Aprile 2008 e sarà Ubuntu 8.04 (Hardy Heron) ovvero Gutsy+1.
  • Hardy Heron sarà una versione LTS (Supporto a lungo termine) e avrà aggiornamenti di sicurezza per cinque anni per la versione server e di tre anni per la versione desktop.

Vecchie versioni di Ubuntu

Se state usando una vecchia versione di Ubuntu, dovreste prendere in considerazione l'aggiornamento a Gutsy. Ci sono stati considerevoli miglioramenti in questa versione, ed il programma di aggiornamento di Gutsy faciliterà la transizione a versioni future. Se invece siete in ambiente operativo o se tutto funziona perfettamente potreste preferire di rimanere con una versione LTS.

  • Dapper è l'ultima versione LTS. Gutsy+1 sarà la prossima versione LTS.

Note Generali

  1. Questa è la guida non ufficiale di Ubuntu 7.10 (Gutsy Gibbon) per principianti. Essa non è in alcun modo collegata con Ubuntu o con Canonical Ltd.
  2. Questa guida può essere trattata nel forum ufficiale UbuntuGuide.org Forum nel sito ubuntuforums.org. Fateci un salto se volete e partecipate alle discussioni.
  3. Se vedete un riquadro azzurro questo significa che dovete eseguire dei comandi in modalità Terminale (Applicazioni -> Accessori -> Terminale) oppure usare il contenuto del riquadro così come descritto già in altre istruzioni.
  4. Per ridurre gli errori copiate e incollate i comandi nel Terminale (tasto destro del mouse sulla stringa di comando -> "Copia" o "Incolla". Si può anche utilizzare Ctrl+C per copiare e Shift+Inserisci per incollare il comando.
  5. "sudo" significa "Substitute User DO". "sudo" richiederà la password, quindi specificare la password del proprio utente. Potete per esempio sostituirvi ad un altro utente del sistema digitando sudo -u peter <comando> che eseguirà il comando come utente peter del sistema.
  6. Se si desiderano maggiori informazioni riguardo un preciso comando si può consultare il manuale semplicemente digitando il comando "man". Per esempio, "man sudo" illustrerà il manuale del comando "sudo".
  7. Se si è stufi di digitare ogni volta "apt-get" si può utilizzare il manager di pacchettizzazione Synaptic, un'interfaccia grafica di apt-get.
  8. "apt-get" e "wget" richiedono una connessione internet per installare/aggiornare/scaricare programmi.
  9. Ogni riferimento ad "aptitude" verrà sostituito con "apt-get". È possibile utilizzare ancora "aptitude" se si desidera, ciò comunque non comporterà problemi di dipendenze.
  10. Per scaricare un file cliccare col destro sul collegamento -> Selezionare "Salva Collegamento Come..." -> Assicuratevi che il nome del file e l'estensione siano corretti.
  11. Se desiderate aiutare a tradurre Ubuntu nella vostra lingua nativa o aiutare Ubuntu in altro modo visitate https://launchpad.net/
  12. Possa lo spirito di "Umanità agli altri" essere sempre con voi ...


Se state usando una versione a 64-bit sostituite ogni "i386" con "amd64"

Dichiarazione per i link esterni

Alcuni articoli di questa guida contengono link a siti esterni questo ha il vantaggi di rendere più corta questa guida e nel contempo offrire contenuti di qualità. Tuttavia, Ubuntuguide.org non può effettuare un controllo di qualità su ciascun link. Alcune volte i link non saranno più validi o potrebbero contenere informazioni errate o i contenuti potrebbero essere cambiati. Siate consapevoli che una volta lasciato Ubuntuguide.org, non potremo essere tenuti responsabili per le informazioni trovate seguendo quei link. Se trovate un link invalido o un link che contiene informazioni errate cortesemente segnalatelo qui di seguito, se invece avete tempo e siete una persona veramente buona potreste aggiustare il link modificando questa guida. Grazie!!!

Segnalate un link invalido o contenente informazioni errate

Se trovate un link "invalido" o "contenuti errati" cortesemente inseritelo qui di seguito insieme alla sezione in cui l'avete trovata Grazie!

Approposito di Ubuntu e dei suoi derivati ufficiali

Ubuntu 7.10 Guide e Link

Schermate Ubuntu

Galleria Schermate Ubuntu 7.10

Kubuntu 7.10 Guide e Link

Schermate Kubuntu

Galleria Schermate Kubuntu 7.10

Xubuntu 7.10 Guide e Link

Schermate Xubuntu

Galleria Schermate Xubuntu 7.10

Edubuntu 7.10 Guide e Link

Sito Ufficiale Edubuntu Wikipedia: Edubuntu

Gobuntu 7.10 Guide e Link

Wikipedia: Gobuntu

Traduzioni e Localizzazioni

Cinese, Giapponese, Portoghese e la maggior parte delle lingue Europee sono quelle maggiormente supportate in Ubuntu. Se la vostra lingua non fosse sufficientemente supportata, allora potreste decidere di aiutare Ubuntu traducendola nella vostra lingua preferita. Per tradurre visitate, https://translations.launchpad.net/ubuntu e fate login (registratevi se non lo siete già). Scegliete la vostra lingua preferita ed iniziate a tradurre.

Aggiornamenti e installazione Software

Come aggiungere repositories

'Da fare

Usando un tool grafico

  • Potete aggiungere repositories extra usando l'applicazione Sorgenti Software che potete trovare nel menu: Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti software. Verificate le repositories di cui credete di aver bisogno (main, universe, restricted, multiverse). È probabile che non avrete bisogno della repository 'Codice sorgente'. Questo è il metodo raccomandato per aggiungere repositories extra.
  • Aggiungere repositories di terze parti. Queste repositories non sono monitorate. Alcune sono molto popolari. Usatele a vostro rischio e pericolo.
Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti software'-->Software di terze parti-->Aggiungi

Aggiungiete il nome della repository. In questo esempio useremo Medibuntu, una repository molto popolare non affiliata con Ubuntu in alcun modo.

Piga APT: deb http://packages.medibuntu.org/ gutsy free non-free
  • Scaricate le chiavi gpg ed aggiungetele alla keylist. Questa chiave autentica la repository con il vostro sistema. Nell'esempio viene mostrata la repo Medibuntu :
wget -q http://packages.medibuntu.org/medibuntu-key.gpg -O- | sudo apt-key add -

Metodo Manuale

  • Create un backup della vostra lista attuale.
sudo cp -p /etc/apt/sources.list /etc/apt/sources.list_backup
  • Aprite la lista in un editor di testo:

Utenti Ubuntu:

sudo gedit /etc/apt/sources.list
  • Rimpiazzate tutto con quanto segue
per usare il Vostro mirror locale potete aggiungete "cp." prima di archive.ubuntu.com (cp =Codice Paese)
e.s. deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy main restricted universe multiverse
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy main restricted
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy main restricted

## Major bug fix updates produced after the final release of the
## distribution.

deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates main restricted
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates main restricted

##Universe

deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy universe
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy universe
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates universe
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates universe

## Multiverse

deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy multiverse
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy multiverse
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates multiverse
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-updates multiverse

## Backports

deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-backports main restricted universe multiverse
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-backports main restricted universe multiverse

## Canonical Partner Repository 

deb http://archive.canonical.com/ubuntu gutsy partner
deb-src http://archive.canonical.com/ubuntu gutsy partner
deb http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security main restricted
deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security main restricted
deb http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security universe
deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security universe
deb http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security multiverse
deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security multiverse

## PLF REPOSITORY (Non Ufficiale.  Usate a Vostro rischio e pericolo.)
deb http://packages.medibuntu.org/ gutsy free non-free
  • Salvate il file editato
wget -q http://packages.medibuntu.org/medibuntu-key.gpg -O- | sudo apt-key add -
sudo apt-get update

Come Aggiornare Feisty a Gutsy

Come modificare gli aggiornamenti automatici

  • Abilitate gli aggiornamenti automatici da:
Sistema-->Amministrazione-->Sorgenti Software-->Aggiornamenti

Selezionate aggiornamenti per la sicurezza importanti e aggiornamenti raccomandati e qualsiasi aggiormamento desiderato. Scegliete la frequenza.

Come aggiornare Ubuntu Manualmente

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade
sudo apt-get dist-upgrade
  • Graficamente:
Sistema -> Amministratzione -> Gestore Aggiornamenti

Applicazioni Aggiuntive

Applicazioni Varie

Come installare il Browser Epiphany in Ubuntu

sudo apt-get install epiphany-browser epiphany-extensions

apturl - gestore di protocollo in Ubuntu Gutsy Gibbon

Se volete installare pacchetti ubuntu direttamente da vostro browser ecco lo strumento adatto. Ubuntu 7.10 ha apturl installato per default, questo significa che dei link speciali permettono di installare software. apturl vi permette di installare pacchetti usando il comando:

apt:nomepacchetto

Es.su voleste installare il pacchetto Nagios2 usereste il comando:

apt:nagios2

il pacchetto apturl dovrebbe essere compatibile con la maggiorparte dei browser disponibili in Ubuntu.

Adobe Reader in Gutsy amd64/i386

Primo

echo "deb http://packages.medibuntu.org/ gutsy free non-free" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list

Secondo

wget -q http://packages.medibuntu.org/medibuntu-key.gpg -O- | sudo apt-key add - && sudo apt-get update

Poi aggiungiamo il plugin ed il Reader

sudo aptitude install acroread acroread-plugins acroread-escript

Godetevi Adobe Reader

add ons di OpenOffice

Per aprire file .docx in OpenOffice per Ubuntu (Funziona anche con altre distro)

Prima di tutto dobbiamo scaricare il convertitore> [1] Scaricate il "odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm"

Adesso, se non lo avete già fatto, installate alien.

 sudo apt-get install alien

Adesso dobbiamo convertirlo, non ci serve un file deb per cui usiamo lo switch -ct e non il -k

-ct lo converte in.tgz
 sudo alien -ct odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm

una volta convertito lo scompattate

 tar xvf odf-converter-1.0.0.tgz

Adesso dovreste avere tre cartelle Adesso eseguite

 sudo cp usr/lib/ooo-2.0/program/OdfConverter /usr/lib/openoffice/program/
 sudo cp usr/lib/ooo-2.0/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Filter/MOOXFilter_cpp.xcu    /usr/lib/openoffice/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Filter
 sudo cp usr/lib/ooo-2.0/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Types/MOOXTypeDetection.xcu /usr/lib/openoffice/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Types

Fatto, adesso potete aprire ed editate (Solamente)i file .docx.

In Ubuntu 7.10 c'è un alternativa ad installare il convertitore odf. Tre semplici passi:

(assicuratevi di essere loggati come amministratori, da terminale digitate sudo su - immettete la password quando richiesta)

echo "deb http://ubuntu.org.ua/ getdeb/" >>/etc/apt/sources.list

apt-get update

apt-get install odf-converter

Sulla mia macchina funziona. Fatemi sapere se state avendo problemi con questo sistema.


Desktop

Effetti Desktop Avanzati (Compiz Fusion)

Per abilitare gli effetti andate in:

 Sistema > Preferenze > Aspetto > Effetti Visivi

Per configurarli installate:

 sudo apt-get install compizconfig-settings-manager

Poi scegliete "Personalizzato" nel menu citato, oppure:

 Sistema > Preferenze > Advanced Desktop Effects Settings

Potete configurarli anche premendo:

 Alt + F2

e digitando

 CCSM

Registrare una sessione

é possibile registrare un intera sessione desktop incluso movimenti del mouse e suoni.Uno strumento molto utile poiché spesso le immagini ottenute usando Print Screen non sono sufficienti per spiegare tutto . Tre applicazioni sono in grado di fare questo per voi, e sono: Istanbul, Wink e gtk-recordMyDesktop.

Istanbul
sudo apt-get install istanbul
Wink
sudo apt-get install wink
gtk-recordMyDesktop
sudo apt-get install gtk-recordmydesktop

Orologio Internazionale Applet Gnome (Contributo OpenSuse)

Per passare al nuovo applet Orologio Internazionale scaricatelo da Qui poi installatelo con dpkg.

Rimuovete il vecchio orologio cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse poi sempre cliccando con il destro su uno spazio libero del pannello scegliete:

>aggiungi al pannello...>Varie>International Clock>Aggiungi

Fatto.

aggiungete la World Map e scegliete luoghi usando il menu Preferenze.


Giochi

Frozen Bubble

Per installare Frozen Bubble eseguite:

sudo apt-get install frozen-bubble

Super Emulatore Nintendo (ZSNES) 1.510 per i386/AMD64

Per aiuto o domande visitate http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=588744

  • aggiungete repository di 3° Parti
echo "deb http://packages.dfreer.org gutsy main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list
wget http://packages.dfreer.org/7572013D.gpg -O- | sudo apt-key add -
sudo apt-get update
  • Installate usando uno dei comandi seguenti:
sudo apt-get install zsnes32 #Per utenti amd64
sudo apt-get install zsnes   #Per gli altri
  • Applicazioni > Giochi > zsnes or zsnes32

Emulatore Playstation (pSX) 1.13 for i386/AMD64

Per aiuto o domande visitate http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=394097

  • aggiungete repository di 3° Parti
echo "deb http://packages.dfreer.org gutsy main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list
wget http://packages.dfreer.org/7572013D.gpg -O- | sudo apt-key add -
sudo apt-get update
  • Installate usando uno dei comandi seguenti:
sudo apt-get install psx32 #Per utenti amd64
sudo apt-get install psx   #Per gli altri
  • Applicazioni > Giochi > pSX or pSX32

Giochi KDE

Per installare i giochidi KDE 3 (raccomandato per utentu Kubuntu), installate il pacchetto kdegames.

sudo apt-get install kdegames

UrbanTerror 4.0

  • UrbanTerror 4.0 è un gioco Multi-player Spara tutto. Il gioco usa il motore open source di quake 3 e dispone di innumerevoli armi e server gratuiti per la funzionalità multi-player.

Potete trovare ulteriori informazioni visitando UrbanTerror

  • Dopo aver scaricato lo script aprite un terminale nella cartella dove lo avete scaricato e rendetelo eseguibile con il seguente comando:
sudo chmod +x urt40-linux-installer.sh
  • adesso fate doppio click sullo script e seguite le istruzioni
  • lo script impiegherà parecchio tempo per completare poiché scarica un file di 541MB
  • Dopo aver effettuato l'installazione avrete un icona UrbanTerror sul desktop(a patto che non abbiate installato il file come amministratore)

per questo script dobbiamo ringraziare Nexu del Forum UrbanTerror.


CD/DVD

come rippare un DVD video

dvd::rip è un programma completo per copiare DVD scritto in Pearl. Ha un interfaccia Gtk+ di facile utilizzo ma ricca di opzioni e ci permette di controllare quasi tutti gli aspetti del ripping e dell processo di conversione. Integra in se un grande numero di strumenti Open source.

sudo apt-get install dvdrip

Come Masterizzare un DVD Video

dvdauthor è un programma che genera un DVD video da una fonte valida mpeg2 che dovrebbe poi permettervi di vederlo in un comune lettore DVD da tavolo.

sudo apt-get install dvdauthor

Come Masterizzare un CD/DVD

nautilus-cd-burner è un semplice strumento preinstallato per scrivere CD o DVD. Serpentine un programma preinstallato per scrivere CD audio. Serpentine può anche convertire flac e mp3 automaticamente quando si crea un CD. nerolinux è un software commerciale non libero che permette la registrazione di CD/DVD/Blu-Ray/HD-DVD. k3b è un grande strumento di masterizzazione per CD e DVD creato per KDE (ideale per utenti Kubuntu). Ma se state cercando alternative per GTK/Gnome, allora brasero, cdw/gcdw, gcdmaster, graveman e gnomebaker potrebbero colpirvi.

dvdisaster vi da un margine di sicurezza contro la perdita di dati di CD e DVD qualora si danneggiassero in un secondo momento a causa di graffi o età. Crea dei dati per la correzione di errori che viene utilizzata per recuperare settori illeggibili.


Internet

Plug-in per il browser

Ubuntu installa automaticamente i plug-in necessari per navigare su un sito con Firefox. Ma se volete installare manualmente i plug-in eseguite i seguenti comandi in un terminale:

Per il plug-in Java :

sudo apt-get install sun-java6-plugin

Per il plug-in Flash:

sudo apt-get install flashplugin-nonfree

O per il plug-in open source flash:

sudo apt-get install mozilla-plugin-gnash

Per il plug-in VLC(Installa anche VLC):

sudo apt-get install mozilla-plugin-vlc

Per il plug-in MPlayer(Installa anche MPlayer):

sudo apt-get install mozilla-mplayer

Per il plug-in Real player plug-in (Installa anche helix-player):

sudo apt-get install mozilla-helix-player

Per il plug-in kaffeine plug-in (Installa anche kaffeine):

sudo apt-get install kaffeine-mozilla

Per il plug-in image-zoom(Per zoomare immagini su una pagina):

sudo apt-get install mozilla-imagezoom

Per il plug-in adblock(Blocca le pubblicità su una pagina web):

sudo apt-get install mozilla-firefox-adblock

Gutsy include l'opzione di aggiungere estensioni a Firefox tramite i repositories Ubuntu. L'opzione di installare queste estensioni è installata come predefinita. Per visualizzare queste opzioni in Firefox andate su:

  • Strumenti > Componenti Aggiuntivi
  • Cliccate su "Get Ubuntu Addons"
  • Per visualizzare tutte le estensioni disponibili cliccate sul menu "Mostra:" E scegliete "Tutte le applicazioni disponibili"
  • Scegliete quelle che volete, e cliccate su "Applica Modifiche"
  • Potete vedere quali avete installato nella normale finestra delle estensioni di Firefox.

(Nota: Tutte le estensioni Ubuntu sono disponibili anche attraverso il Gestore di Pacchetti Synaptic.)

Shockwave

Non esiste una versione di Shockwave per Ubuntu/Linux ma può essere usato WINE per eseguirla. Questo metodo risulterà in due Firefox installati sul vostro computer. Usate la versione wine solo quando è necessario. La versione nativa di firefox avrà prestazioni migliori per cui dovrebbe essere preferita in tutte le altre occasioni.

  • Installate WINE
  • Scaricate ed installate Firefox per Windows
  • Scaricate ed installate Shockwave per Windows

Download Manager (Downloader for X)

Per installare Downloader for X eseguite:

sudo apt-get install d4x

Oppure usate il gestore di pacchetti Synaptic Sistema > Amministrazione, per trovare ed installare il pacchetto "d4x".

Client FTP (FileZilla)

FileZilla è un potente Client FTP che proviene dall'ambiente Windows. Nella sua terza incarnazione è divenuto multi piattaforma ed è disponibile nei Repositories Ubuntu Gutsy .

Per installare il Client FileZilla eseguite:

 sudo apt-get install filezilla

oppure usate il Gestore di Pacchetti Synaptic Sistema > Amministrazione per trovare ed installare il pacchetto.

Configurare Evolution per Gmail

Visitate http://mail.google.com/mail/ e cliccate su Impostazioni (Dovrebbe essere in alto a destra). Selezionate Inoltro e POP.

  • Se volete usare POP, selezionate Attiva Attiva POP per tutti i messaggi (anche i messaggi già scaricati) oppure Attiva la funzione POP solo per i messaggi che arrivano a partire da adesso.
  • Se volete usare IMAP, selezionate "Attiva IMAP".

Salvate le modifiche.

Aprite Evolution da Applicazioni -> Internet -> Posta di Evolution. Se nessun account di posta è stato creato in precedenza l'assistente di configurazione di Evolution si aprirà automaticamente. Altrimenti potete sempre aprirlo da Modifica -> preferenze -> Account di Posta -> Aggiungi. Cliccate su Avanti. Digitate il vostro indirizzo Email(incluso il @gmail.com). Cliccate su avanti.

  • Se in Gmail avete abilitato POP settate il tipo di server su "POP", sotto "Server" digitate pop.gmail.com, e settate "Usare connessione sicura" su "Cifratura SSL".
  • Se invece in Gmail avete settato IMAP, settate il tipo di server su IMAP, sotto "Server" digitate imap.gmail.com, e settate "Usare connessione sicura" su "Cifratura SSL". Cliccate Avanti. Settate il vostro server SMTP se non lo avete gia fatto, Cliccate Avantifino a completare l'assistente e poi Applica

NB. Gmail sta introducendo Il supporto per l'IMAP gradualmente(Ott. 2007) ma non è ancora disponibile per tutti gli utenti. Per cui usate POP fino alla disponibilità dell'IMAP.

SwiftFox

Swiftfox è il Browse Firefox, ma compilato con delle ottimizzazioni per incrementarne le prestazioni a seconda del processore usato. Swiftfox è compatibile con tutte le estensioni e temi di Firefox e usa gli stessi settaggi di Firefox, permettendone l'uso in concomitanza con Firefox.

Istruzioni da getswiftfox.com

  • Aggiungete la repository di Swiftfox
 sudo gedit /etc/apt/sources.list
  • Aggiungete questa riga in fondo al file
 deb http://getswiftfox.com/builds/debian unstable non-free
  • Aggiornate le fonti
 apt-get update
  • Controllate la compatibilità della vostra CPU Qui
  • Installate la vostra versione di Swiftfox
 apt-get install swiftfox-pentium4
  • Eseguite
 Programmi > Internet > Swiftfox
  • Vi è anche un [installer] disponibile che funziona indipendentemente dalla distro usata. Si tratta di uno script che scarica e installa Swiftfox nella cartella /opt e cerca di usare i plugin di Firefox. Questo è probabilmente il metodo migliore per l'installazione si distribuzioni non basate su Debian.

Azureus (Client Java BitTorrent )

Il metodo più semplice di installare Azureus è:

sudo apt-get install azureus

Ma ha molte dipendenze.Un metodo alternativo è discusso su Qui (in Inglese). Potete poi creare il file /usr/share/applications/Azureus.desktop contenete le seguenti informazioni per farlo apparire sul menù di Ubuntu:

[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Type=Application
Terminal=false
Name=Azureus
Exec=/usr/local/azureus/azureus
Comment=Java BitTorrent client
Categories=Application;Network;
MimeType=application/x-bittorrent;
Icon=/usr/local/azureus/Azureus.png

(Si presume che Azureus venga installato in /usr/local)

Aggiornamento: Un nuovo pacchetto è disponibile in in gutsy-backports, che è preferibile alla versione contenuta nei repository principali. Pone rimedio a vari problemi di stabilità ed è compilato usando icedtea/Java 7. Probabilmente sarà inclusa nei repository principali. Vorrete comunque assicurarvi che gutsy-backports sia abilitata nelle Sorgenti Software prima di installare azureus via apt-get.

Deluge (Un client leggero per il BitTorrent scritto in python)

Se volete un client che usi meno memoria e processore di Azureus forse vorrete provare Deluge. Data l'instabilita della versione inclusa nelle repo ufficiali vorrete probabilmente usare il deb specifico per Gutsy disponibile sul sito ufficiale Deluge: http://deluge-torrent.org/downloads-ubuntu

Client DC++ (Linuxdcpp)

  • Installate:
sudo apt-get install linuxdcpp
  • Poi andate su
Applicazioni->Intenet->DC++

Lettori Multimediali

Come installare Mplayer con i Multimedia Codecs

Guida semplice per mplayer e codecs

  • Scaricate SMPlayer (Un front-end per MPlayer) da qui fate doppio click per installarlo. Il front-end smplayer è anche disponibile nel gestore di pacchetti synaptic.
Mplayer su sistemi 64bit con il supporto wmv9

Guardare file wmv9 su sistemi AMD64 non funziona automaticamente. Per farlo funzionare dovrete installare la versione 32bit di mplayer, insiemea tutti i codec necessari. Sulla mia relativamente nuova installazione di Gutsy, non ho dovuto installare alcuna libreria che ha reso molto più facile farlo funzionare. Detto ciò, seguite queste questi semplici passi e guarderete file wmv9 in un batter d'occhio.

Scaricate la versione 32bit mplayer per Edgy (funziona benissimo) e mettetela in una cartella temporanea

mkdir mplayer32temp
cd mplayer32temp
wget http://folk.ntnu.no/grannas/debs/mplayer32_20070130-1_amd64.deb

Estraete il pacchetto appena scaricato ed installatelo nelle cartelle giuste (rispondete 'n' se chiede di sovrascrivere un file)

sudo dpkg -x mplayer32_20070130-1_amd64.deb ./
sudo mv -i usr/bin/* /usr/bin/
sudo mv -i usr/lib32/* /usr/lib32/

Ottenete gli ultimi win32 codecs da mplayerhq (link funzionante il Nov 04, 2007), estraete ed installate (Nuovamenete rispondete 'n' se chiede di sovrascrivere un file)

wget http://www3.mplayerhq.hu/MPlayer/releases/codecs/essential-20071007.tar.bz2
tar jxfv essential-20071007.tar.bz2
sudo mv -i essential-20071007/* /usr/lib/win32/

divertitevi a guardare file wmv9.

mplayer32 foobar.wmv

Come installare il lettore multimediale amaroK

  • Nota: Amarok è già installato se usate KDE.
sudo apt-get install amarok
  • Eseguite:
Applicazioni -> Audio & Video -> amaroK
Disinstallare amaroK
sudo apt-get --purge autoremove amarok

Come far funzionare l'anteprima dei file MP3

sudo apt-get install mpg321
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras
sudo apt-get install pulseaudio
sudo apt-get install pulseaudio-esound-compat
sudo apt-get install libasound2-plugins

Il metodo sopracitato rende inutilizzabile il suono in Skype

In alternativa potete usare questo metodo:

sudo apt-get install mpg321
sudo apt-get install mpg123-esd
sudo apt-get install vorbis-tools
sudo apt-get install esound
sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

con questo sistema Skype funziona ancora

Come installare il lettore multimediale VLC

sudo apt-get install vlc
Come disinstallare il lettore multimediale VLC
sudo apt-get --purge autoremove vlc

Come installare il lettore multimediale Banshee

sudo apt-get install banshee

Per disinstallare:

sudo apt-get --purge autoremove banshee

Come codificare/decodificare file audio

C'è un grande strumento da riga di comando, sox che non è solo un codificatore/decodificatore ma anche un buon compositore. Leggete il suo manuale per ulteriori informazioni.

Input(s) → Balancing → Combiner → Effects → Output

sudo apt-get install sox

sox non è in grado di gestire il formato Real Audio. Per quello avete bisogno di mplayer che converte da .rm a wav poi usate sox per convertire in altri formati.

 mplayer -ao pcm:file=output.wav input.rm

Come codificare/decodificare file video

mencoder, avidemux, transcode, ffmpeg2theora, etc. sono alcuni dei programmi che potete usare. Leggete i manuali per ulteriori informazioni.

sudo apt-get install mencoder avidemux transcode ffmpeg2theora

Come editare file audio

sudo apt-get install lmms
sudo apt-get install audacity

Come editare file video

sudo apt-get install ubuntustudio-video

Programmazione / Sviluppo Web

Quanta Plus

(Quanta è un applicazione KDE, ma funziona anche in GNOME.) Per installare Quanta, programma per sviluppo HTML/XML/PHP/Etc:

sudo apt-get install quanta kompare kxsldbg cervisia
Applicazioni > Programmazione > Quanta Plus

IDE Netbeans

Netbeans è una piattaforma indipendente IDE per Java. Ma supporta anche C/C++, Ruby, portals e molti altri come plug-in. Nel momento in cui viene scritto questo testo,la versione 5.5.1 è l'ultima versione stabile installabile diditando:

sudo apt-get install netbeans5.5

Alternativamente potete scaricare Netbeans 6.0 ed installarla manualmente. Le dimensioni del pacchetto variano tra gli 11 MB e i 200 MB.

Netbeans con il pacchetto Web & Java EE

Se volete usare NetBeans per lo sviluppo web e lo volete integrare con il Java EE, scaricate direttamente "Netbeans con il pacchetto Web & Java".L'uso dei plugin per ottenere questa funzionalità non è consigliata poichè si installa nella directory dell'utente(~/.netbeans/6.0beta2/modules/) piuttosto che nella directory di sistema(/usr/local/netbeans-6.0beta2/nb6.0/modules/) che è disponibile a tutti gli utenti.

Netbeans con il pacchetto Web & Java EE dispone di due ambienti runtime:

  • GlassFish V2 Build 58g
  • Apache Tomcat 6.0.14

Sono entrambi ideali per lo sviluppo e per l'utilizzo comune, e rendono quindi inutile l'installazione sia di Sun Java Application Server che di Apache Tomcat. Inoltre se disinstallate Netbeans non verranno disinstallati ma andranno disinstallati separatamente.

Ma nel caso vogliate comunque installare i server separatamente dovrete eseguire Netbeans come root. O in alternativa,Potreste cambiare i file di configurazione' owner/group and permessi di Tomcat and GlassFish per far si che lavorino con Netbeans.

IDE Eclipse

l'IDE Eclipse è un alternativa all' IDE Netbeans. Che a quanto pare è anche più popolare della seconda tra gli utenti di Linux. Potete installare eclipse direttamente dal sito Eclipse oppure con apt-get:

sudo apt-get install eclipse

Utility

Strumenti di compressione

Zip, Gzip e Bzip2 sono gli strumenti di compressione più popolari su tutte le distribuzioni Linux. Ma ultimamente sono disponibili due nuovi strumenti di compressione: p7zip (http://7-zip.org/), ace e rar (http://www.rarlab.com/). 7-zip è un progetto open-source, ma rar e ace non lo sono.

sudo apt-get install rar unrar
sudo apt-get install p7zip-full
sudo apt-get install unace

Ark è lo strumento per la gestione degli archivi compressi di kde, supporta innumerevoli metodi di compressione tra cui rar.

sudo apt-get install ark

Gestore Appunti (Glipper)

Per installare Glipper eseguite:

sudo apt-get install glipper

Oppure usate il Gestore di Pacchetti Synaptic menù Sistema > Amministrazione, per trovare ed installare il pacchetto "glipper".

Gestione Password (KeePassX)

KeePass è un gestore di password multipiattaforma. Per installarlo eseguite:

sudo apt-get install keepassx

Oppure usate il Gestore di Pacchetti Synaptic menù Sistema > Amministrazione, per trovare ed installare il pacchetto "keepassx".

Come riparare/integrare il bluetooth con nautilus

Su alcuni sistemi la funzione che permette di individuare una periferica bluetooth non funziona correttamente. Per ovviare al problema:

sudo apt-get install gnome-vfs-obexftp

oppure

sudo aptitude install gnome-vfs-obexftp

Come installare Google Earth

Google Earth combina la potenza delle funzioni di ricerca di Google con immagini satellitari, mappe, rilievi ed edifici in 3D per portare sulla tua scrivania le informazioni geografiche di tutto il mondo.L'ultima versione include anche sky viewer. Consultate http://earth.google.com/ per ulteriori informazioni.

Google Earth è disponibile tra i pacchetti di Medibuntu. Per installare google-earth da Medibuntu:

echo "deb http://packages.medibuntu.org/ gutsy free non-free" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list
wget -q http://packages.medibuntu.org/medibuntu-key.gpg -O- | sudo apt-key add - && sudo apt-get update
sudo aptitude install googleearth

Alternativamente potete installare Google Earth direttamente con il suo installer:

Scaricate Google Earth Si trova sulla vostra scrivania. Aprite un terminale ed eseguite:

chmod +x Desktop/GoogleEarthLinux.bin
sudo Desktop/GoogleEarthLinux.bin

Seguite le istruzioni per completare l'installazione. Per rimuoverlo fate quanto segue:

sudo su
/opt/google-earth/uninstall

Come installare Picasa (Organizza le tue immagini)

Picasa è un software che ti aiuta a trovare, modificare e condividere tutte le immagini presenti sul tuo computer. Picasa rende modificare e aggiungere effetti alle tue immagini semplice e mette a tua disposizione effetti avanzati. Rende inoltre semplice condividere le tue immagini via email, tramite stampe e sul web magari postandole direttamente sul tuo blog. potete installarlo in quattro modi:

sudo apt-get install picasa
  • Scaricate l'installer auto scompattante e seguite le istruzioni.
  • Installate la versione per windows (con l'aiuto di wine).

Come installare Google Desktop (Strumento per la ricerca)

Google Desktop è un'applicazione per le ricerche che consente di accedere con grande facilità alle informazioni sul computer e sul Web. Esegue ricerche in email, file, musica, fotografie ed altro ancora con la stessa semplicità delle ricerche sul Web eseguite con Google. Potete scaricare Google Desktop in due modi:

sudo apt-get install google-desktop-linux

Come installare ntop (Strumento per monitorare la rete)

Ntop è uno strumento per monitorare la rete. Potete monitorare dispositivi locali e anche dispositi con output Netflow(come per esempio router Cisco). L'installazione è molto semplice, aprite un terminale e digitate:

sudo apt-get install ntop

Ora che è installato dovete applicare dei settaggi di base, novamente in un terminale digitate:

sudo ntop

Vi verrà richiesta una password e poi nuovamente la password per conferma. Questa sarà la password per l'amministratore dell'interfaccia webdi ntop. sempre nel terminale digitate:

sudo /etc/init.d/ntop start

Fatto! ntop ora è in esecuzione! provate ad andare con il vostro browser a http://127.0.0.1:3000. Visitate http://www.ntop.org/ per ulteriori informazioni.

Sicurezza

Come recuperare la password di un utente

sudo apt-get install john
sudo john /etc/shadow

Come risettare la password di root

Riavviate Ubuntu in modalità safe e digitate:

passwd

Per cambiare la password.

Server

Media server iTunes-compatibile

Se volete in media server che sia compatibile con iTunes in Ubuntu provate questa guida (in inglese)

GLPI - Inventario delle risorse IT

Se avete bisogno di gestire l'inventario software-hardware in Ubuntu provate questa applicazione(in inglese)

PostgreSQL

Postgresql è un database open-source molto ben supportato. Vi è un lungo dibattito che cerca di stabilire se sia meglio MySQL oppure PostgreSQL. A dire il vero ve ne sono molti di dibattiti simili per esempio: Gnome vs KDE, Perl vs Python, PHP vs JSP, Java vs .Net (o Mono). Dal punto di vista dell'installazione si può senzaltro dedurre che PostgreSQL è più leggero e a meno dipendenze di MySQL.

Installare PostgreSQL

Per installare PostgreSQL (sia il client che il server):

sudo apt-get install postgresql-8.2

Per installare la documentazione di PostgreSQL:

sudo apt-get install postgresql-doc-8.2

Per installare il driver JDBC3 per PostgreSQL:

sudo apt-get install libpg-java

Per abilitare il supporto php in PostgreSQL:

sudo apt-get install php5-pgsql

Per l'amministrazione in ambiente grafico:

sudo apt-get install pgadmin3

Per l'amministrazione con interfaccia web:

sudo apt-get install phppgadmin


MySQL

A quanto dicono su questa pagina entrambi MySQL e PostgreSQL sono ottime alternative a software proprietari quali DB2, Sybase, Oracle, SQL Server ecc.

Per installare MySql sia il client che il server::

sudo apt-get install mysql-server-5.0

db4free è un ottimo posto per sperimentare con i database in maniera remota. Se volete usare questo sito non avete bisogno di installare il server MySql ma solamente il client, la documentazione e il php o la connettività jdbc.

IBM DB2

Visitate questo sito per il software messo a disposizione da IBM. Secondo questa pagina, DB2 può essere installato su ubuntu.

Scaricare DB2

Per scaricare DB2 in prova visitate questa pagina e selezionate: IBM DB2 9.5 Data Server trial. A questo punto dovete accedere (create un account se non lo avete già fatto) per scaricarlo. Scegliete uno dei seguenti:

  • DB2 9.5 data server trial per Linux(R) su AMD64 e Intel(R) sistemi EM64T (x64)
  • DB2 9.5 data server trial per Linux(R) su System z

rispondete alle domande e cliccate su 'I confirm' in basso. Ed infine cliccate sul bottone 'I confirm' per iniziare lo scarico.

Alternativamente, visitate questa pagina e selezionate: IBM DB2 9.5 Express-C. Poi scegliete DB2 Express-C 9.5 for Linux e cliccate su "continue". rispondete alle domande e cliccate su 'I confirm' infondo alla pagina. ed infine sceliete uno dei seguenti:

  • DB2 Express-C for Linux operating system, 32-bit architecture
  • DB2 Express-C for Linux operating system, 64-bit architecture

cliccate su 'I confirm' per iniziare a scaricare

Installare DB2

ho scelto 'DB2 Express-C for Linux operating system, 32-bit architecture' per dimostrare l'installazione. Se avete scelto una versione differente, fate le dovute modifiche. Presumiamo che il file scaricato si trovi nella vostra cartella home. Poi fate quanto segue:

tar -xf db2exc_950_LNX_x86.tar.gz
cd ~/exp
sudo apt-get install libaio1
sudo ./db2setup

selezionate 'Install a Product' dal lato sinistro della finestra e cliccate su 'Install New'. si aprirà un altra finestra. poi seguite le istruzioni per completare l'installazione. durante l'installazione siete incoraggiati a creare dei nuovi utenti e dei nuovi gruppi (dasusr1/dasadm1, db2inst1/db2iadm1, db2fenc1/db2fadm1).

Disinstallare DB2

Se l'avete installato con la configurazione di default (come sopra) seguendo le seguenti istruzioni dovrebbe rimuovere db2 completamente. Se invece avete modificato qualche aspetto dell'installazione i comandi vanno corretti di conseguenza.

cd /opt/ibm/db2/V9.5
./instance/db2ilist
sudo instance/db2idrop db2inst1
sudo install/db2_deinstall -a
cd && sudo rm -r /opt/ibm/
sudo userdel -r dasusr1
sudo userdel -r db2fenc1
sudo userdel -r db2inst1
sudo groupdel dasadm1
sudo groupdel db2fadm1
sudo groupdel db2iadm1

Prima di eseguire questi comandi:

  • assicuratevi che db2 non sia in esecuzione.
  • Identificate la directory di installazione di DB2 (Es. /opt/ibm/db2/V9.5)
  • Identificate le istanze di DB2 (usando il comando db2ilist, controllate il secondo comando)
  • eliminate tutte le istanze di DB2 (usando il comando db2idrop, terzo comando)
  • Se avete altri software IBM in /opt/ibm rimuovete solamente la cartella /opt/ibm/db2.
  • Eliminate utenti e gruppi che avete creato per db2.

Database Oracle

  • Scaricate il database Oracle XE da qui. Poi seguite le istruzioni per completare l'installazione.
  • In alternativa, visitate qui per visionare guide per l'installazione fornite da alcuni utenti. Questa pagina sembra particolarmente utile. (--Tamal 07:51, 14 Novembre 2007 (EET))

Potreste avere dei problemi se la vostra partizione di swap fosse sotto a 1 GB. In questo caso dovrete fare quanto segue:

  • disabilitate lo swap. (eseguite 'man swapoff' per aiuto)
  • modificate la dimensione della partizione di swap. (eseguite 'man fdisk' e 'man cfdisk' per aiuto)
  • Riavviate il sistema. (non obbligatorio ma raccomandato)
  • Modificate il file /etc/fstab per aggiornare l'UUID della partizione di swap. (#Come_trovare_UUID_di_un_dispositivo)
  • riattivate lo swap. (eseguite 'man swapon' per aiuto)

SSH

Come installare il server SSH per l'amministrazione remota

sudo apt-get install ssh

Come accedere via SSH ad un host Ubuntu remoto

sull'host Ubuntu deve essere in esecuzione il server SSH Server. Leggete #Come installare il server SSH per l'amministrazione remota.

In questo esempio:

la macchina remota Ubuntu: 192.168.0.2 la username è un utente valido sull'host remoto

ssh username@192.168.0.2

potete accedere anche via URL:

ssh username@foobar.dyndns.org

Se la vostra LAN usa un IP dinamico per accedere ad Internet, potete usare un servizio per IP dinamici(tipo DynDNS) per assegnare un URL statica alla vostra LAN (foobar.dyndns.org, per esempio). una richiesta SSH via Internet alla vostra URL (es. foobar.dyndns.org) sarebbe reindirizzata dal servizio DynDNS al vostro modem/router. il vostro router deve essere settato per fare il forwarding della porta usata per il tunnell SSH al vostro host sulla LAN. (i tunnell SSH solitamente avvengono sulla porta 22, ma questo può essere cambiato (vedi sotto)).

potete selezionare una porta esplicitamente (anzichè la 22) per il tunnell SSH:

ssh username@foobar.dyndns.org:11022

Per fare ciò però il vostro host SSH deve avere il server in ascolto sulla stessa porta (la porta 11022 in questo esempio). La porta d'ascolto può essere configurata nel file ssdh_config del server OpenSSH (fornito da Ubuntu) sul vostro host. inoltre, il vostro router deve essere configurato per fare il forwarding della porta 11022 al vostro host OpenSSH.

Come cambiare la porta del server SSH

aprite /etc/ssh/sshd_config per modificarlo

gksu gedit /etc/ssh/sshd_config

Cercate la riga

# What ports, IPs and protocols we listen for
Port 22

cambiate 22 nel valore che volete, salvate e riavviate il server SSH

sudo /etc/init.d/ssh restart

Usare SSH per fare il forwarding delle porte

ssh -L <Porta locale>:<computer remoto>:<porta remota> <utente>@<ip remoto>

Per esempio:

ssh -L 6669:94.92.10.15:6667 foowho

In questo esempio, la porta locale 6669 sul client è inviata via tunnel criptato da SSH sulla porta predefinita 22 al router al seguente indirizzo 94.92.10.15. Il router deve essere configurato in modo da fare il forwarding della porta 22 a qualunque sia l'IP interno della LAN(Per esempio 192.168.0.56) corrispondente all'host SSH. L'host che ha in esecuzione OpenSSH (servizio ssdh) è configurato all'ascolto sulla porta 22. Esso poi invia i dati in entrata alla porta dell'host 6667, dove si presume vi sia un programma in attesa dei dati. foowho ha un account sull'host che ha in esecuzione il server OpenSSH.

I tunnel SSH possono essere stabiliti anche via URL ed anche porte alternative. Per esempio:

ssh -L 5900:foobar.dyndns.org:5900 foowho -p 11022

In questo esempio, la porta 5900 sul client è inviata via tunnel SSH alla porta 11022 di foobar.dyndns.org. Il servizio DNS traduce foobar.dyndns.org nell'IP WAN (Internet)appropriato, dove si trova the router in ascolto. Il router è configurato in modo da inviare la porta 11022 alla macchina che ospita il server OpenSSH, che è in ascolto sulla porta 11022. Esso poi invia i dati al programma in ascolto sulla porta 5900 dell'host.

  • Potete inviare la porta locale ad una porta diversa dell'host remoto.
Esempio: Rendere la porta 80 (web server/browser) sull'host remoto all'indirizzo 10.0.2.10 disponibile localmente sulla porta 81
ssh -L 81:10.0.2.10:80 user@office.net
  • Potete creare tunnel sicuri SSH a host multipli usando porte multiple.
ssh -L 81:10.0.2.10:80 -L 82:10.0.2.20:80 -L 83:10.0.2.30:80 user@office.net

Adesso, la porta locale 81 invia localmente la porta 80 all'host 10.0.2.10, La porta locale 82 è inviata alla porta 80 sull'host 10.0.2.20 e la porta locale 83 è inviata alla porta 80 dell'host 10.0.2.30. In questo esempio l'account dell'utente su tutte e tre le macchine è il medesimo.

  • Un volta che il forwarding delle porte e configurato con ssh, un applicazione è indirizzata al tunnel SSH per l'uso della porta mediante l'uso del loopback come destinazione.
Esempio 1:
ssh -L 81:10.0.2.10:80 user@office.net
http://localhost:81 o http://127.0.0.1/:81

Indirizzerà un Browser web ad usare la porta 81 localmente, che a sua volta è reindirizzata dall'SSH alla porta 80 dell'host remoto all'indirizzo 10.0.2.10.

Esempio 2:
ssh -L 5900:foobar.dyndns.org:5900 foowho
vncviewer 127.0.0.1 or vncviewer localhost

Indirizzerà vncviewer (che usa la porta 5900 per default) ad indirizzare il proprio traffico via tunnel ssh all'host foobar.dyndns.org, dove, presumibilmente, un server VNC sarà in ascolto sulla porta 5900.

Filesystem SSH

Installate il pacchetto: sshfs, Vedi http://fuse.sourceforge.net/sshfs.html

sudo aptitude update
sudo aptitude install sshfs

Opzionalmente, Aggiungete un utente al gruppo fuse per gestire i permessi dei punti di montaggio.

sudo adduser <Utente locale> fuse

(Per propagare la modifica di appartenenza al gruppo: riavviate o aprite una nuova shell, es., Ctrl+Alt+F1)

Create un nuovo punto di montaggio scrivibile, e.g, <Punto di montaggio> = /media/remote

sudo mkdir <Punto di montaggio>
sudo chgrp fuse <Punto di montaggio>
sudo chmod 775 <Punto di montaggio>

comando per montare

sshfs [<utente>@]<host>:[<percorso>] <Punto di montaggio>

comando per smontare

fusermount -u <Punto di montaggio>

LAMP Server Ubuntu 7.10

Se state cercando un LAMP Server di facile installazione con un installazione sotto ad i 15min incluso webmin questa guida fa per voi

(Richiede la versione server di Gutsy Gibbon, non la versione desktop)

Come installare Webmin

Webmin è un interfaccia web per la gestione di Apache, PHP, MySQL e molto altro.

wget http://prdownloads.sourceforge.net/webadmin/webmin_1.370_all.deb

sudo apt-get install libnet-ssleay-perl libauthen-pam-perl libio-pty-perl libmd5-perl

sudo passwd root (immettete una nuova password per l'utente root, due volte)

sudo dpkg -i webmin_1.370_all.deb

Per usare webmin scrivete quanto segue nella barra degli indirizzi del vostro browser: (assicuratevi di usare HTTPS e non HTTP)

Hardware

Driver NVidia

Per prima cosa stabilite quale kernel avete:

user@localhost:~$ uname -a
Linux localhost 2.6.22-14-generic #1 SMP Sun Oct 14 23:05:12 GMT 2007 i686 GNU/Linux

Io ho il kernel generic, per cui dovo installare quanto segue:

sudo apt-get install linux-restricted-modules-generic


Fatto ciò, andate a Sistema > Amministrazione > Gestore driver con restrizioni e abilitate i driver.

Alcuni utenti potrebbero ricevere l'errore: "la sorgente per il software del pacchetto nvidia-glx-new non è abilitata." a questo problema si può ovviare andando in Sistema > Amministrazione > Sorgenti software e abilitando tutte le sorgenti sotto l'intestazione "Scaricabile da internet", cliccate chiudi e poi lasciate che Ubuntu aggiorni le liste. Adesso potete abilitare i driver seguendo la guida.

Potete evitare che venga visualizzato il logo Nvidia all'avvio del computer così:

sudo nvidia-xconfig --no-logo

Tavolette grafiche Wacom

le opzioni per le tavolette wacom sono disabilitate per default. Digitate quanto segue per modificare il file xorg.conf.

gksu gedit /etc/X11/xorg.conf

Attivate le opzioni rimuovendo il "#" o semplicemente rimpiazzando queste tre righe:

InputDevice     "stylus"	"SendCoreEvents"
InputDevice     "cursor"	"SendCoreEvents"
InputDevice     "eraser"	"SendCoreEvents"

Salvate e riavviate la vostra sessione X facendo il logout e digitando CTRL-ALT-BACKSPACE.

Microsoft Intellimouse

Per far si che la rotellina e i bottoni laterali siano riconosciuti correttamente, modificate la sezione mouse del vostro file /etc/X11/xorg.conf in modo che sia uguale a questo:

Section "InputDevice"

   Identifier     "Configured Mouse"
   Driver         "mouse"
   Option         "CorePointer"
   Option         "Device" "/dev/input/mice" 
   Option         "Protocol" "ExplorerPS/2"
   Option         "ZAxisMapping" "4 5"
   Option         "Emulate3Buttons" "true"
   Option         "Buttons" "7" 
   Option         "ButtonMapping" "1 2 3 6 7"

EndSection

Se volete che la rotellina faccia scorrere la pagina in firefox piuttosto che i bottoni laterali fate le seguenti modifiche "ZAxisMapping" "6 7" e "ButtonMapping" "1 2 3 4 5".

A questo punto riavviate il vostro computer o riavviate la vostra sessione X CTRL-ALT-BACKSPACE. per assicurarvi che tutto funzioni potete usare xev in un terminale.

Logitech MX510

Per far si che i bottoni supplementari del vostro MX510 funzionino sotto X, dovrete installare e configurare i driver evdev. Aprite un terminale e digitate:

 sudo apt-get install xserver-xorg-input-evdev

Adesso dovrete solo configurare Xorg in modo da fargli caricare il nuovo driver. Ricordatevi di fare sempre il backup dei file originali prima di modificarli:

 sudo cp /etc/X11/xorg.conf /etc/X11/xorg.conf.bak
 gksudo gedit /etc/X11/xorg.conf

Trovate e rimpiazzate la sezione InputDevice contenente le informazioni relative al vostro mouse, per esempio sotto la voce Configured Mouse, rimpiazzatelo con:

 Section "InputDevice"
        Identifier      "Configured Mouse"
        Driver          "evdev"
        Option          "CorePointer"
        Option          "Name"  "Logitech MX510"
 EndSection

fate il logout e reinizializzate la sessione x con <CTRL><ALT><BACKSPACE> ed infine fate nuovamente il login. Questo dovrebbe far si che tutti i bottoni del vostro mouse funzionino, lasciandovi anche navigare la cronologia di firefox con i bottoni laterali.

Disabilitare il CAPS LOCK

A me piace reindirizzarlo sul <Ctrl>. Eseguite semplicemente gnome-keyboard-properties aprendo "Sistema > Preferenze > Tastiera", cliccate sul tab "opzioni di disposizione" e poi sulla freccia accanto a "Ctrl key position". e selezionate "Make CapsLock an additional Ctrl".

Abilitare il BLOC NUM all'avvio

Per default il BLOC NUM è spento; Se avete un computer Desktop con il tastierino numerico però, digitare numeri risulta essere molto più veloce usandolo e potreste volerlo abilitato nel caso abbiate una password che contiene numeri. Ecco come fare:

  • Da Synaptic, scaricate ed installate "numlockx," o, dalla riga di comando;
  sudo apt-get install numlockx
  • Per farlo funzionare ora dovete editare uno dei file d'avvio. Innanzi tutto assicuratevi di avere un backup del file in questione:
  sudo cp /etc/gdm/Init/Default /etc/gdm/Init/Default.bak
  • Poi modificate il file gdm/Init. In un terminale:
  gksudo gedit /etc/gdm/Init/Default
  • scorrete fino in fondo al file e appena sopra la riga che dice "exit 0" aggiungete quanto segue:
  if [ -x /usr/bin/numlockx ]; then
  /usr/bin/numlockx on 
  fi
  • Al prossimo riavvio il BLOC NUM dovrebbe essere abilitato.

Client Citrix ICA

Il client Citrix non soffre più dei problemi delle vecchie versioni per Ubuntu, problemi con i font UTF8, dipendenze OpenMotif, o integrazione parziale ed imperfetta con il browser. Adesso funziona e basta!

  • Scaricate l'ultima en.linuxx86.tar.gz (Attualmente v10.6) da Citrix.com e salvatela dulla scrivania
  • Cliccate con il destro sul file tar.gz, e scegliete Estrai qui
  • Aprite un terminale
 Programmi > Accessori > Terminale
  • ponetevi nella directory in cui avete estratto il client
 cd Desktop/en.linuxx86
  • eseguite il programma di installazione
 ./setupwfc
  • Selezionate la scelte di default

Adesso i file web di Metaframe Presentation Server, Citrix Access Gateway, etc funzioneranno perfettamente in Firefox.

WINE

Le ultime istruzioni per l'installazione son sempre disponibili su: WineHQ.org

Aggiungete la chiave per la repositoy:

 wget -q http://wine.budgetdedicated.com/apt/387EE263.gpg -O- | sudo apt-key add -

Aggiungete le repository alle sorgenti apt:

 sudo wget http://wine.budgetdedicated.com/apt/sources.list.d/gutsy.list -O /etc/apt/sources.list.d/winehq.list

Aggiornate le sorgenti apt:

 sudo apt-get update

Installate WINE:

 sudo apt-get install wine

Il menu program adesso appare sotto la voce Wine sul menu applicazioni, o più semplicemente potete cliccare direttamente su di un eseguibile Windows/DOS.

Installare Internet Explorer 6 per Wine

si sconsiglia l'uso di IE 6 in ambiente produttivo, ma alcuni pacchetti windows (installati sotto Wine) richiedono IE6 per completare l'installazione. Inoltre, IE 6 è utile agli sviluppatori per verificare la funzionalità delle pagine web.

Installate il pacchetto cabextract dal gestore di pacchetti Synaptic (o con apt-get install cabextract).

Scaricate ed eseguite lo script di installazione di IEs4Linux dal sito di IEs4Linux:

    wget http://www.tatanka.com.br/ies4linux/downloads/ies4linux-latest.tar.gz
     tar zxvf ies4linux-latest.tar.gz
     cd ies4linux-*
     ./ies4linux


C'è una versione beta su http://www.tatanka.com.br/ies4linux/downloads

Se scegliete advance avrete l'opzione di installare install IE7. Io non sono riuscito ancora a farlo funzionare, ma l'installazione di IE6 viene eseguita perfettamente su amd64 e i386

Accettate tutte le scelte di default durante l'installazione.

Wine-Doors

Wine-Doors http://www.wine-doors.org/ pacchettizza programmi windows per Wine. Il pacchetto attuale contiene Internet Explorer 6.

il pacchetto Debian/Ubuntu è disponibile su download.

VMWare Server

Fino a che la repository commerciale ufficiale di Ubuntu non includerà VMWare Server, potete usare questa guida per compilarlo dalla sorgente.

VMWare Tools

Se volete installare i VMware tools su ubuntu gutsy seguite questi passi

Per riuschire ad usare periferiche usb guardate questo commento (in inglese) https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/kvm/+bug/156085/comments/5

Come installare il driver wireless Broadcom

  • Questo sistema per me ha funzionato sotto Kubuntu 7.10 32 bit ma vi sono anche altri modi
  • Assicuratevi di avere l'hardware corretto
lspci | grep Broadcom
  • l'output dovrebbe essere uguale a questo
02:03.0 Network controller: Broadcom Corporation BCM4306 802.11b/g Wireless LAN Controller (rev 02)
  • poi dovete aggiungere una repository
gksu gedit /etc/apt/sources.list
  • aggiungete
deb  http://ubuntu.cafuego.net gutsy-cafuego bcm43xx
  • poi questo per aggiungere la chiave
wget http://ubuntu.cafuego.net/AF425CB5.gpg -O- | sudo apt-key add -
  • poi eseguite
sudo apt-get update
sudo apt-get install bcm43xx-firmware 
  • dite yes quando richiesto, e lasciate che l'installazione prosegua, riavviate! Grazie a Pete e la guida 7.04 per questa soluzione.

Richieste

Se avete delle richieste o volete fare parte di questa guida scrivete in Ubuntu_talk:Gutsy.

Risoluzione Problemi

Mettete le soluzioni ad i problemi che avete trovato in Gutsy qui. potrebbero essere modi per aggirare bachi o soluzioni ad altri problemi.

Problemi con il correttore ortografico di OpenOffice

Questo il realtà non è un baco alcune lingue non dispongono di un correttore mentre altre si. per esempio, "English (India)" non ha un correttore ma "English (USA)" lo possiede. Andate su

Strumenti -> Opzioni -> impostazioni lingua -> Lingue

e selezionate una lingua occidentale che ha la virgoletta accanto. Tutto qui.

Se voleste aggiungere delle lingue, installate semplicemente il pacchetto myspell-<lingua> dove <lingua> è la lingua che desiderate es.

sudo apt-get install myspell-fr 

per installare il correttore per la lingua francese.

Alternativa a SCIM per cambiare la disposizione della tastiera

SCIM potrebbe non funzionare correttamente sotto Gutsy Gibbon, anche se funziona benissimo sotto Feisty Fawn. Fino a che il problema non viene risolto, potete usare un metodo alternativo per cambiare al disposizione.

  • Andate a Sistema -> Amministrazione -> Supporto lingue ed installate le lingue che volete usare.
  • Aprite Sistema -> Preferenze -> Tastiera e aggiungete la disposizione che volete usare dal tab disposizioni.
  • cliccate con il destro su uno spazio vuoto sul pannello superiore e selezionate "Aggiungi a pannello...". aggiungete indicatore tastiera.

Avvio lento o schermata d'avvio imperfetta

Se il vostro sistema si avvia lentamente o se la schermata d'avvio non è visualizzata correttamente potrebbe essere che Usplash non abbia creato correttamente la schermata d'avvio

1) modificate /boot/grub/menu.lst

 sudo gedit /boot/grub/menu.lst

Alla fine della riga del kernel dopo "splash" , aggiungete

 "vga=***" 

rimpiazzate *** con il codice corrispondente alla risoluzione ed al numero di colori che state usando

Schermo 640x480 800x600 1024x768 1280x1024 1600x1200
Colori
256 769 771 773 775 796
32,768 784 787 790 793 797
65,536 785 788 791 794 798
16.8M 786 789 792 795 799

La riga dovrebbe somigliare a questa

 kernel		/boot/vmlinuz-2.6.22-14-generic root=UUID=20fd9912-6383-4860-9cd8-88a11909d715 ro quiet splash vga=791

Salvate il file e chiudetelo.

2) modificate /etc/usplash.conf

    sudo gedit /etc/usplash.conf

cambiate la risoluzione in modo che corrisponda a quella selezionata nel passo precedente, salvate e chiudete il file

3) rigenerate la schermata di bootsplash

   sudo update-initramfs -u -k `uname -r`

Questo rigenera la schermata che grub usa durante l'avvio.

4) riavviate

Problemi di Uscita

Alcuni utenti riscontrano un problema di blocco del sistema nel momento in cui cliccano sul bottone di uscita. Attualmente potete provare questi sistemi per aggirare il problema:

  • Premete Ctrl-Alt-Backspace per terminare la sessione X-Window e tornare alla schermata GDM.
  • il servizio gnome-power-manager dovrebbe essere attivo. Potete abilitarlo da Sistema->Preferenze->Sessioni.
  • Aspettate un minuto. Apparirà la finestra di uscita. (Alcune volte il problema poi scompare).
  • Alcuni utenti rimuovendo .config/autostart/ hanno risolto il problema.

Trucchi e consigli

Cosa fare quando Ubuntu si blocca

Vi sono diversi motivi per cui un computer si blocca - può essere dovuto ad un baco nella programmazione, un problema di memoria, o altro. Quando il vostro computer vi sembra morto non andate nel panico! E non correte immediatamente al bottone di accensione! Ci sono cinque semplici cose che potete provare prima di riavviare il computer con il bottone d'accensione:

  1. Il computer è bloccato? Provate ad andare in uno dei Terminali Virtuali premendo <Ctrl><Alt> e F1. In questo modo potreste ancora avere il controllo della vostra macchina e potreste terminare il programma che ha causato il problema. seguiranno istruzioni su come terminare i programmi in seguito.
  2. Se non riuscite ad andare in un terminale Virtuale, provate ad terminare la sessione X. Questo può essere fatto premendo <Ctrl><Alt><Backspace>. Tutte la applicazioni in esecuzione saranno terminate automaticamente e dovreste riguadagnare il controllo della vostra macchina alla schermata iniziale.
  3. Se nessuna delle due soluzioni precedenti ha funzionato fate un riavvio, che può essere fatto semplicemente digitando <Ctrl><Alt><Canc>. La macchina emettera un bip e inizierà le procedure di spegnimento.
  4. Se per qualche ragione uno o più processi di spegnimento dovessero bloccarsi premete nuovamente la combinazione di tasti per forzare il riavvio.Questo non è sicuro se gli script non hanno ancora smontato i file system.
  5. Ultima via d'uscita: Se il vostro computer non ubbidisce a nessuno dei sopra citati metodi, eccovi un trucchetto che forse aiuterà. Non è conosciuto da molti utenti Linux! il kernel ha una piccola linea di comunicazione aperta, così anche se il computer è bloccato completamente (Non l'ho provato durante un kernel-panic, qualcuno può confermarlo?) potete fargli fare il riavvio in maniera sicura. Questo metodo è sicuro, ma dovrebbe essere usato solo se tutto il resto fallisce! tenete premuti <Ctrl>, <Alt> and <Stamp/R Sist>. con questi tasti premuti, digitate le seguenti lettere - R E I S U B. Il computer smonterà tutti i file system attivi e spegnerà il sistema.

Come_trovare_UUID_di_un_dispositivo

  • Questo è utile se sono state fatte delle modifiche alla tabella delle partizioni o se è stato aggiunto un nuovo hard disk al computer.
  • Quando l'UUID cambia un errore verrà visualizzato durante l'avvio.
  • Premere <Ctrl>-D permetterà di continuare l'avvio ma per risolvere il problema:

-> Aprite il file fstab:

sudo gedit /etc/fstab

-> In un altro terminale eseguite questo comando:

ls -l /dev/disk/by-uuid/  

-> Oppure per una lista di tutti i dispositivi digitate:

blkid
  • Confrontate gli UUID con quelli presenti nel file fstab quelli diversi vanno modificati. Il modo più semplice è quello di copiare ed incollare.
  • Potrebbe essere necessario modificare anche altri parametri del file come per esempio il punto di montaggio, il tipo (ext2, ext3, ntfs, ecc.) , le opzioni, dump, pass, ecc.

Per aiuto su come modificare fstab guardate Qui:

  • Per elencare l'UUID di un dispositivo il particolare:
sudo vol_id -u dispositivo
  • Dove il dispositivo potrebbe essere /dev/sdxy.

Esempio: sudo vol_id -u /dev/sda1

Avvio automatico di pidgin

Aprite Sistema -> Preferenze -> Sessioni. Cliccate su aggiungi. Nella finestra che appare impostate: Nome "Pidgin" e il comando "/usr/bin/pidgin". Cliccate OK. Assicuratevi che sia abilitato.

Velocizzare Ubuntu

Aprite Sistema -> Preferenze -> Sessioni e rimuovete i programmi che non vi servono (es. Gestore Bluetooth, Evolution Alarm Notifier, Gestore driver con restrizioni, Tracker, User folders update, Vista).

Aprite Sistema -> Preferenze -> Aspetto e impostate gli Effetti Visivi su nessuno.

Aprite Sistema -> Amministrazione e disabilitate i servizi che non vi servono (es. alsa-utils, bluetooth, brltty, hdparm, acpid, apmd, screen).

Come cambiare le schermate d'avvio e d'arresto USplash

Quando aggiungete una nuova interfaccia grafica la vostra schermata USplash potrebbe cambiare(per esempio potrebbe diventare Kubuntu anziché Ubuntu). Se volete cambiarla fate quanto segue:

sudo update-alternatives --config usplash-artwork.so

Questo creerà una lista delle schermate USplash installate. digitate il numero corrispondente a quella che volete e premete Invio. Poi digitate:

sudo dpkg-reconfigure usplash

Riavviate il sistema.

Sviluppo della Guida

Nota: Questa sezione è stata presa dalla guida di Feisty e modificata.

Mettete qui idee per migliorare l'aspetto e le prestazioni di questa guida.

  • Aggiungete una nuova sezione per i temi di Gnome da http://art.gnome.org e temi KDE da http://www.kde-look.org/.
  • Mettete le varie voci in ordine alfabetico.
  • Tavola dei contenuti abbreviata senza tutte le sottovoci.
  • Aggiungete un link [indietro] alla fine di ogni articolo.
  • Includete la funzionalità di ricerca.
    • si può effettuare una ricerca in firefox con <Ctrl>-F.
  • Invece del comando 'apt-get install', potrebbe essere usato il nuovo comando apturl disponibile in Gutsy per l'installazione del software
Personal tools
Sponsor
     Asus 1015E